ZTL ep.30 – Le uniche 2 cose che ti servono veramente per suonare

ZTL ep.30 – Cosa ti serve veramente per suonare?

Tiziano ha dedicato una puntata della serie ZTL (che trovi sul nostro canale YOUBASSLAB) a un argomento un po’ controverso. Quattro minuti esatti sul tema delle priorità, ovvero cosa è davvero fondamentale se vuoi suonare uno strumento musicale, che sia il basso elettrico o altro.

Succede infatti che molti strumentisti si perdano dietro una marea di “minuzie”, passami il termine (e gli strumenti, e le corde, e gli ampli, e i pedalini ecc.), spesso entrando nei minimi dettagli fin quasi allo sfinimento. Vero o no?

Certo, sono importanti. Tutto è importante, a partire dallo strumento che va da sé è essenziale. Così facendo però, perdono di vista ciò che conta veramente per una pratica utile ed efficace (e una solida performance). Se vuoi suonare, infatti ci sono 2 cose – 2 abilità – che vengono PRIMA DI TUTTO IL RESTO.

Se metti queste due abilità al primo posto, e ti prendi cura di loro costantemente, anche il resto funziona MOLTO meglio.

Quali sono queste due cose? Ne parla appunto Tiziano in quel video, ho riassunto e sviluppato qui di seguito. Penso ti farà riflettere e ti darà una chiave per organizzare la tua pratica musicale con le cose giuste… nell’ordine giusto.

BUONA LETTURA!

Le 2 abilità fondamentali

Ci sono 2 cose che un musicista deve saper fare davvero bene.

Tutto il resto (basso bellissimo, amplificatore eccezionale, corde nuove, pedali vari…) è interessante e utile, ma secondario e non dà risultati senza queste due abilità fondamentali.

In un certo senso è spiazzante rendersi conto che i vari accessori che si acquistano non sono poi così essenziali… e che le uniche due cose davvero importanti per suonare, sono in realtà le uniche cose che non puoi comprare!

No, queste te le devi sudare. Ci devi dedicare tempo e attenzione, in maniera costante. Devono diventare quasi un’abitudine. Ovviamente i benefici sono incalcolabili.

Queste 2 abilità, molto semplicemente, si riassumono in:

1) Abilità di saper cantare i suoni

Ovvero devi essere in grado di cantare i suoni con l’intonazione più chiara e precisa possibile.

N.B. Abilità di cantare non vuol dire avere un’estensione o un timbro da cantante. Non è necessario. Ma bisogna fare in modo che l‘orecchio abbia chiarissima la frequenza dei vari suoni che poi vai a eseguire sullo strumento.

2) Abilità di saper battere perfettamente il ritmo

Ovvero saper scandire un ritmo usando il battito delle mani (detto anche clapping). Non devi limitarti a eseguire il ritmo suonandolo con una nota sullo strumento, o cantandolo internamente nella testa.

No, devi proprio svolgere gli esercizi ritmici con le mani, fisicamente, perché è il sistema più efficace per interiorizzare il pattern di un dato ritmo. La sua scansione, la sua struttura. Solo con le mani lo fai diventare davvero tuo, e super preciso.

Perché sono così importanti?

Queste due abilità, il battito delle mani con il ritmo preciso e l’intonazione delle note, sono in assoluto le più importanti per suonare. Costituiscono l’impalcatura su cui si regge tutta la musica, e ti rendono “scoperto” e vulnerabile se non le padroneggi a dovere.

Sono come una bussola che ti permette di orientare e dirigere tutti gli altri elementi che utilizzi per produrre musica con lo strumento.

Per questo, prima di tutto devi essere in grado di cantare bene le note che vuoi suonare, e di realizzarle ritmicamente con il clapping.

Il tuo risultato musicale non è realmente questione delle attrezzature che usi o delle varie regolazioni di tutti i dispositivi. Tutto questo è certamente importante, MA VIENE DOPO!

Se però viceversa sviluppi chiarezza a livello ritmico e di intonazione, sei maggiormente in grado di intervenire appunti sugli altri aspetti più “raffinati” (es. cambiare i toni del basso, aggiungere un chorus ecc.) con reale cognizione di causa. Se invece sei debole a livello ritmico e di orecchio, tutto il resto perde di fondamento.

E quindi, ogni volta che devi imparare un nuovo pezzo, che sia una linea di basso, una piccola melodia, o un brano più articolato, usa questo procedimento preparatorio:

  • scandisci prima il ritmo con il battito delle mani
  • canta la linea con la voce

Non pensare sia un modo di procedere banale, noioso, o peggio solo una inutile perdita di tempo!!

Al contrario. Questa è in realtà la pratica più importante e benefica di tutto, e ti renderà un musicista molto solido. Chi sa fare bene queste cose in modo automatico, riesce a suonare lo strumento in modo molto più incisivo e preciso. Che è esattamente ciò che è richiesto in particolare a un basso elettrico 😉

Chi pratica con cura questi aspetti raggiunge un livello di abilità certamente superiore a chi li trascura, a prescindere dal valore e dalla quantità delle attrezzature utilizzate!

— — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — —

🔴 Non a caso nel metodo Bassista Contemporaneo Online buona parte del lavoro è dedicata a sviluppare questi 2 aspetti con svariati esercizi specifici di ritmica ed ear training, che ti invito a seguire con particolare attenzione. In particolare nel volume 1, che è la base di tutto il percorso.

Con oltre 500 video progressivi, il corso online ti permette di acquisire una conoscenza molto solida su tutte le materie fondamentali per un bassista di livello professionale.

Trovi qui tutte le informazioni e l’accesso alle varie sezioni del corso ==>

https://corso-online.bassistacontemporaneo.it/tutti-i-corsi

Ovviamente dovrai partire dal primo ciclo Lezioni 1-10 (potrai anche aggiungere il Volume 1 necessario per seguire i video). Ti occorre una connessione buona e chiaramente un po’ di impegno e costanza da parte tua. In alcuni mesi riuscirai a completare il primo livello e sarai pronto per affrontare materiali e situazioni musicali sempre più stimolanti!

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Ottimo suggerimento, il ritmo nelle mani e nel suono che emette la bocca, grazie per tto cio’ che fate per chi ama e vuole imparare questo spendido strumento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.